........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

Yellen propone una corporate minimum tax globale del 15%. Sì da Italia, Francia e Germania

Il Tesoro americano sfodera la sua proposta per una minimum tax globale sulle aziende. Una proposta più moderata di quanto inizialmente ipotizzato, il 15% anziché il 21 per cento. Anche se ha indicato che quel 15% va considerato alla stregua di un livello minimo, di un punto di partenza che può essere alzato a soglie “più ambiziose” durante negoziati multilaterali. Il Segretario al Tesoro Janet Yellen proseguirà i colloqui nell’ambito degli incontri dei ministri finanziari del G7 il mese prossimo.

La proposta americana è stata annunciata dopo che negoziatori americani si sono incontrati in settimana con le controparti di 24 paesi, in ambito Ocse, sul tema della riforma del sistema di tassazione delle multinazionali. E appare mirata a cercare di facilitare un’intesa entro i prossimi mesi.

Loading…

L’introduzione di una minimum tax vuole evitare quella che è stata definita come una dannosa concorrenza fra stati attraverso corse al ribasso nella tassazione internazionale per attirare le imprese. Washington vorrebbe stringere al massimo i tempi, raggiungendo un accordo entro l’estate, per poi passare una legge entro l’anno. La tassa sulle multinazionali è infatti parte integrante dei suoi piani fiscali per rastrellare risorse e finanziare vasti progetti domestici, in particolare un piano da 2.300 miliardi di dollari di rilancio delle infrastrutture.

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

In un comunicato il Tesoro Usa ha affermato che “l’architettura internazionale delle tasse deve essere stabilizzata, il terreno di gioco globale deve essere giusto, e occorre creare un clima nel quale i paesi lavorano assieme per mantenere le rispettive basi imponibili e per assicurare che il sistema impositivo globale sia equo e attrezzato a rispondere ai bisogni dell’economia del 21esimo secolo”. Il Tesoro ha rivendicato che una corporate minimum tax globale stimolerebbe in realtà innovazione, crescita e prosperità nei diversi paesi.

Usa, Biden lancia il piano per le infrastrutture: “Non possiamo perdere un minuto”

Un accordo multilaterale rimane tuttavia ancora da raggiungere e i nodi non sono pochi. Un ridimensionamento al 15% non è indolore per la Casa Bianca: l’imposta potrebbe lasciare significativi vantaggi ad aziende con sedi centrali fuori dagli Usa – o che le spostino all’estero. Tanto più se l’amministrazione Biden alza, come ha in programma, le aliquote domestiche sulle imprese al 28% dal 21% attuale. E se mantiene il progetto di tassare in casa il reddito estero delle multinazionali americane, il cosiddetto Gilti, al 21%, il doppio rispetto ad oggi.

Source

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: