........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

Siremar: per Ue incompatibili alcuni aiuti pubblici, Italia recuperi 1,9 mln -3-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Lussemburgo, 17 giu – In una decisione distinta, sulla base della valutazione approfondita che ha effettuato, per le misure riguardanti Toremar e la sua acquirente Moby la Commissione ha inoltre concluso che la compensazione degli obblighi di servizio pubblico (circa 32 milioni) concessa a Toremar per la gestione di cinque rotte marittime dal 1? gennaio 2010 al 1? gennaio 2012 e’ compatibile con la disciplina SIEG del 2011.

Tale compensazione rispondeva a un’effettiva esigenza di servizio pubblico garantendo collegamenti regolari durante tutto l’anno, e l’aiuto concesso non ha comportato una sovracompensazione a favore di Toremar.

Inoltre ha deciso che la compensazione degli obblighi di servizio pubblico (circa 175 milioni) concessa a Toremar e a Moby per la gestione di sei rotte nel periodo compreso tra il 2 gennaio 2012 e il 31 dicembre 2023 nonche’ la procedura di gara per la vendita di Toremar a Moby non si configurano come aiuti di Stato poiche’ sono soddisfatti i criteri stabiliti nella causa C-280/00, Altmark Trans; che la possibilita’ di utilizzare risorse provenienti da un fondo nazionale per soddisfare il fabbisogno di liquidita’ di Toremar non si configura come un aiuto di Stato poiche’ non si tratta di una misura di aiuto supplementare, bensi’ equivale semplicemente a un trasferimento all’interno dello Stato per finanziare la compensazione degli obblighi di servizio pubblico; che la possibilita’ di utilizzare per fini di liquidita’ determinati fondi destinati all’ammodernamento delle navi per soddisfare requisiti di sicurezza non va considerata un aiuto di Stato in quanto Toremar, in ultima analisi, non si e’ avvalsa di tale possibilita’; che alcune esenzioni fiscali connesse al processo di privatizzazione di Toremar non costituiscono aiuti di Stato, in quanto non conferiscono un vantaggio economico ne’ a Toremar ne’ a Moby.

“I servizi di trasporto marittimo regolari e affidabili contribuiscono allo sviluppo economico e sociale delle isole e sono fondamentali per soddisfare le esigenze di mobilita’ dei residenti, in particolare di coloro che vivono e lavorano nelle isole minori – ha indicato la responsabile della concorrenza Margrethe Vestager aggiungendo che ‘Le decisioni di oggi consentono all’Italia di continuare a fornire tali servizi in Sicilia e Toscana su base regolare tutto l’anno, non solo durante l’alta stagione turistica estiva”.

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Siremar e Toremar appartenevano all’ex gruppo Tirrenia di proprieta’ statale e fornivano servizi di trasporto marittimo rispettivamente tra la Sicilia e le sue isole minori (arcipelaghi delle isole Eolie, Egadi e Pelagie, nonche’ Ustica e Pantelleria) e tra la Toscana e le sue isole (Capraia, Elba, Giannutri, Giglio, Gorgona e Pianosa). Dal 1992 tali servizi venivano compensati dall’Italia in base a contratti di servizio pubblico, che sarebbero dovuti scadere alla fine del 2008. L’Italia, che all’epoca intendeva privatizzare Siremar e Toremar e stipulare nuovi contratti di servizio pubblico con le loro acquirenti, ha prorogato le convenzioni iniziali di Siremar e Toremar fino al completamento della loro privatizzazione.

Nella nota comunitaria si aggiunge che a seguito di una procedura di appalto pubblica, Compagnia delle Isoleha acquisito prima di tutto Siremar e ha iniziato a gestire le rotte di servizio pubblico nel 2012. In esito a procedimenti giudiziari in Italia e al nuovo avvio della gara d’appalto, nel 2016 Sns e’ diventata la nuova proprietaria di Siremar e ha iniziato a gestire le rotte di servizio pubblico. La nuova convenzione tra le autorita’ italiane e Sns ha una durata di 12 anni e scadra’ nel 2028.

Avendo presentato l’offerta vincitrice nella procedura di gara, Moby e’ diventata la nuova proprietaria di Toremar nel 2012. Contemporaneamente lRegione Toscana, Toremar e Moby hanno sottoscritto il nuovo contratto di servizio per la fornitura di servizi marittimi da parte di Toremar con una durata di 12 anni. Il nuovo contratto scadra’ nel 2024.

Nell’ottobre 2011 la Commissione ha avviato un’indagine approfondita sulle misure di sostegno pubblico a favore di societa’ dell’ex Gruppo Tirrenia, segnatamente Tirrenia, Caremar, Laziomar, Saremar, Siremar e Toremar. Nel novembre 2012 la Commissione ha ampliato la portata di tale indagine per tenere conto di misure supplementari. Oltre alle decisioni adottate oggi, nel gennaio 2014 la Commissione aveva constatato che alcune misure di sostegno a favore di Saremar erano incompatibili con le norme Ue in materia di aiuti di Stato e, nel marzo 2020, ha concluso l’indagine su Tirrenia e sulla sua acquirente Cin. L’indagine relativa a Caremar, Laziomar e alle restanti misure di sostegno a favore di Saremar, precisa Bruxelles, e’ ancora in corso e si concludera’ con decisioni distinte.

Bruxelles ricorda che gli Stati Ue godono di un ampio margine di discrezionalita’ nella definizione dei servizi di interesse generale ma la Commissione deve garantire che i finanziamenti pubblici concessi per la fornitura di tali servizi non falsino indebitamente la concorrenz. Nel 2003 la Corte di giustizia si e’ pronunciata sulla valutazione della compensazione degli obblighi di servizio pubblico (causa C-280/00, Altmark Trans) stabilendo le quattro condizioni che deve soddisfare la compensazione concessa da uno Stato membro ai fornitori di servizi economici di interesse generale per non costituire un aiuto di Stato ai sensi del diritto sulla concorrenza. Tali criteri sono: esplicito affidamento dell’obbligo di servizio pubblico; condizioni di compensazione obiettive, trasparenti e predefinite; assenza di qualsiasi sovracompensazione; selezione del fornitore meno costoso tramite gara d’appalto aperta o livello di compensazione basato sui costi di un’impresa media gestita in modo efficiente.

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Aps

(RADIOCOR) 17-06-21 14:22:43 (0374) 5 NNNN

Source

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: